dic 02 2008

Una Colletta da “terzo tempo”

Tag:Tag MICHELE POMPEI @ 17:30

L’anno scorso il calcio. Ma quest’anno la partita è stata vinta indiscutibilmente dal rugby (antico e nobile sport, da noi emergente). Nel senso che, come vi racconto, l’Appia Rugby, giovane società rugbystica in zona Capannelle – Quarto Miglio, ha aderito con slancio e cuore grandi alla Colletta Alimentare di sabato scorso. Il Presidente Fabio Ceccarelli dapprima ha inviato a dirigenti e genitori dei ragazzi una e.mail invitando tutti a fare la spesa, chi donandola all’uscita dei supermercati, chi portandola al campo, dove sono passato a ritirarla sabato pomeriggio. 

Ha pensato poi bene di dedicare alla Colletta, la scorsa settimana, anche l’home page del sito dell’Appia Rugby, visitato da centinaia di persone giornalmente. Così, il risultato di questa per me inattesa accoglienza e sostegno della Colletta Alimentare è stato che tanti genitori hanno portato al campo oltre 90 kg di alimenti, senza contare quelli che li hanno donati all’uscita dei supermercati.

Lo spirito del rugby, dove si gioca e magari si vince (ma nel rugby, come diceva il grande Alessandro Troncon, icona di questo magnifico sport, “esci sempre dal campo con una vittoria: l’aver giocato a rugby”) tutti insieme, sostenendosi e aiutandosi a vicenda, ha sposato lo scopo della Colletta. Non puoi “vincere” senza gli altri, senza dare il tuo sostegno e senza riceverlo. Nessuno può pensare di vincere da solo. La partita della vita, come la partita di rugby. 

Ecco, mi piace pensare che attraverso la Colletta Alimentare l’Appia Rugby abbia contribuito a donare un “terzo tempo” a chi ne ha più bisogno.

Michele Pompei

Una risposta a “Una Colletta da “terzo tempo””

  1. rita ha scritto:

    Giusto, dopo il calcio, il rugby… chi offre di più?

Lascia una risposta