dic 07 2009

Ma che siamo diventati famosi?

Tag:Tag ale @ 12:08

Ieri, mentre me ne stavo bello bello a prendere un caffè fuori uno dei bar dei Granai, mi si è parata davanti una signora anziana e così, su due piedi (anzi tre, aveva anche il bastone) mi ha chiesto: “Com’è andata la Colletta?”-
Ci ho messo qualche secondo a realizzare (lo confesso, mi ero alzato da poco, dormivo ancora e il caffé serviva a svegliarmi) e mentre la guardavo cercando di metterla a fuoco, di capire chi fosse, mi ha quasi minacciato con il bastone e alzando un po’ la voce ha aggiunto: “O bischero, ma che non ti ricordi? Ti ho dato una bustina zeppa zeppa!”
Quando ho sentito “bischero” mi sono ricordato: la signora mi aveva fermato lei, sabato scorso, davanti a Panorama, per farsi spiegare per filo e per segno cosa fosse la Colletta, cosa dovesse acquistare e a chi fossero destinati i prodotti raccolti. Il tutto anche a voce un po’ alta perché, diciamolo, la signora era anche un po’ dura d’orecchio. Anzi, per dirla tutta, all’uscita delle casse ha dribblato almeno 3 o 4 ragazzini che volevano toglierle la bustina dalle mani, ed è venuta a consegnarla direttamente a me.
Ma chi se l’aspettava di incontrarla di nuovo e soprattutto di essere riconosciuto e fermato? Si è seduta accanto a me, ha ordinato un caffè, e guardandomi dritto negli occhi ha detto: “Siete proprio dei bravi ragazzi!”
Capito?

Una risposta a “Ma che siamo diventati famosi?”

  1. rita ha scritto:

    all’uscita delle casse ha dribblato almeno 3 o 4 ragazzini che volevano toglierle la bustina dalle mani, ed è venuta a consegnarla direttamente a me.
    Ale, il tuo fascino ha copito ancora una volta…
    :)